Giovedì, Luglio 12, 2018

Napoli, 12 luglio 2018 – Si chiama “Segnali d’Italia” e parte da Napoli il nuovo progetto di comunicazione che IGPDecaux ha realizzato in collaborazione con i fotografi della Leica Akademie e con il patrocinio del Comune di Napoli. Una Campagna multi-soggetto e multiformato che si pone l’obiettivo di valorizzare le qualità e le eccellenze diffuse nel territorio, dando risalto a luoghi, persone, mestieri che meritano di essere conosciuti, rivalutati ed emulati.
 

10 storie esemplificative di altrettante realtà, spesso poco conosciute, di persone, artigiani, imprese che sono riuscite a creare qualcosa di nuovo, valido, socialmente utile, puntando sulla creatività e sul recupero di spazi inutilizzati, caratterizzandoli con una nuova fruizione, valorizzando il patrimonio esistente e facendolo scoprire ad un nuovo turismo responsabile, molto spesso creando un indotto economico che significa sviluppo, occupazione e interazione. In altri termini, progetti e nuove realtà che costituiscono opportunità di crescita per il territorio, contribuendo al rilancio dell’immagine positiva della città.
 

“Napoli, che per decenni era stata trascurata, o addirittura evitata, dai grandi flussi turistici, è diventata in pochi anni una meta ambitissima, frequentata in tutte le stagioni, con una crescita straordinaria di tutte le attività legate al turismo. L’Amministrazione comunale lavora per consolidare i buoni risultati ottenuti, per migliorare i servizi e l’accoglienza, per fare in modo che il turismo si incontri e si concili con la vita della città, che sia per noi occasione di crescita economica ma anche culturale. Ma sentiamo anche una responsabilità in più: far conoscere ai visitatori una Napoli molto più grande e più ricca, per bellezza, arte, storia, attività, creatività, di quella descritta dallo stereotipo corrente. Le storie di “Segnali d’Italia” vanno proprio in questa direzione, e penso che possano essere un contributo importante per far conoscere di più e meglio la nostra città” – dichiara Nino Daniele, Assessore alla Cultura e al Turismo.
 

Ma l’obiettivo di IGPDecaux “Segnali d’Italia” va oltre la descrizione delle storie e si allarga al coinvolgimento della popolazione locale. Una vera e propria “call to action” per chiedere agli abitanti di segnalare, a loro volta, quelle storie e quei personaggi meno noti che meritano di essere portati alla luce per la qualità, l’innovazione e l’efficacia dei loro interventi e realizzazioni.
 

Ogni cittadino di Napoli avrà quindi l’opportunità di fotografare e raccontare sul social delle storie come quelle rappresentate sulla campagna di IGPDecaux. Basterà semplicemente pubblicare su Instagram una foto che rappresenti una storia di eccellenza della propria città, condividerla utilizzando gli hashtag #segnaliditalia e #igpdecaux. La call to action sarà supportata a Napoli dalla partecipazione delle community degli Igers locali. IGPDecaux sceglierà le foto più belle, che verranno condivise e ripostate sul sito dedicato alla campagna istituzionale (www.segnaliditalia.it).
 

Il progetto parte a livello nazionale con due città: Napoli per il Sud e Parma per il Nord Italia, per allargarsi successivamente a tutto il territorio nazionale.
 

“IGPDecaux – afferma il suo AD Fabrizio du Chène de Vère - da sempre ha cura che le proprie soluzioni di comunicazione si integrino armoniosamente nel contesto urbano per rendere le città sempre più accoglienti, piacevoli, confortevoli e al cui centro vi sia il benessere del cittadino. La nostra radicata presenza nelle città e di conseguenza la profonda conoscenza delle stesse ci hanno portato a credere che l’Italia sia ricca di peculiarità ed eccellenze locali da scoprire e valorizzare e di cui essere orgogliosi. Siamo quindi andati a cercare storie di persone che nelle loro città fanno ogni giorno la differenza con il loro impegno umano o professionale perché volevamo raccontarle sul nostro mezzo, l’Out of Home, capace di valorizzare lo spazio urbano come luogo di comunicazione. Il nostro mezzo infatti è perfetto per parlare alla gente perchè vive tra la gente e l’accompagna ogni giorno nei suoi spostamenti nella città. Vogliamo che i cittadini di Parma e Napoli, che sono state scelte come prime protagoniste della nostra campagna “Segnali d’Italia”, riconoscano le storie dei propri concittadini e ci “segnalino” altre storie di valore per continuare con noi questa narrazione di valore”.
 

Realizzata con il patrocinio del Comune di Napoli, la campagna inizierà il 15 luglio e terminerà il 30 settembre. Sarà articolata sul circuito delle 15 stazioni della metropolitana e su quello delle fermate e delle fiancate degli autobus. La creatività della Campagna “Segnali d’Italia” è a cura dell’agenzia Cookies & Partners, la direzione artistica di ArtsFor che, coinvolgendo Leica Akademie, ha coordinato i fotografi Chiara Arturo e Eduardo Castaldo. Advisor di comunicazione del progetto è The Round Table.