Mercoledì, Giugno 21, 2017
IGPDecaux, leader della comunicazione esterna in Italia, ha scelto di essere media partner di Campus Party, il festival di Innovazione e Creatività per giovani talenti che si svolgerà per la prima volta in Italia dal 20 al 23 luglio al Mi.Co. di Milano.
 
L’evento è stato presentato a Milano questa mattina nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta a Palazzo Marino alla presenza dei rappresentanti dell’Amministrazione Comunale e del Vice Presidente della Regione Lombardia. IGPDecaux parteciperà all’iniziativa con due contest: il primo punta a premiare i migliori talenti in grado di realizzare campagne innovative per promuovere la prima edizione di Campus Party in Italia, facendo sperimentare ai ragazzi modi innovativi di utilizzare i circuiti out-of-home di IGPDecaux; il secondo è l’ CPHack “Outdoor advertising for changing cities” il cui scopo è far lavorare i giovani su come le nuove tecnologie della comunicazione possono contribuire al rinnovamento della pubblicità esterna (OOH), sia come medium sia come fonte di finanziamento parziale o totale di servizi al cittadino. 
 
Dichiara l’AD di IGPDecaux Fabrizio du Chène de Vère: “Campus Party spinge i migliori giovani talenti di tutto il mondo, e da quest’anno anche d’Italia, a confrontarsi con i problemi reali delle aziende e con le loro esigenze di innovazione per migliorare la loro competitività e la qualità dei servizi.
 
IGPDecaux ha come specifica capacità proprio quella di affrontare in modo innovativo e competitivo la rapida evoluzione che sta vivendo il mercato dei media, valorizzando spazi e servizi pubblici e realizzando una comunicazione esterna a misura delle esigenze dei clienti, utile ai cittadini e di design piacevole.
 
Quando ci è stata presentata la mission di Campus Party, abbiamo subito pensato che fosse perfettamente in sintonia con i nostri obiettivi. Quale miglior occasione di Campus Party per scoprire come i giovani talenti vedono il mondo dell’Out Of Home e quali idee posso nascere dal loro sguardo fresco, creativo ed inedito? Buon lavoro ragazzi!”